Cani VEG? No grazie, siamo CARNIVORI!

BY Viola Grosso IN , No comments

Buon giorno a tutti,
sto lavorando su un post riguardo alle crocche per cercare di stilare una sorta di "pagellone" e...scrivendo mi è venuto in mente che esistono le crocchette vegetali per cani e gatti (che tra l'altro sono carnivori più stretti rispetto ai cani), e che le metterei sicuramente a fondo classifica.

Partiamo dal presupposto che non ho nulla contro vegetariani e vegani, anzi, ho amici e parenti tali, ritengo però che sia totalmente sbagliato far seguire tale dieta anche ai nostri amici pelosi.
Non vorrei annoiarvi con la solita solfa che "il cane discende dal lupo, quindi è carnivoro...ecc", ma a conti fatti è quello il succo, e anche in anni di evoluzione e vita con l'uomo, mangiando scarti e avanzi della tavola, rimane sempre un carnivoro!

carnivori

La scelta vegetariana o vegana è una scelta etica compiuta dall'uomo, quindi perché dev'essere imposta anche ai nostri pelosi di casa?
Cani e gatti, essendo carnivori, hanno bisogno di carne (proteine animali) come principale fonte nutritiva, non certo di amidi (anche perché non hanno enzimi adatti a digerirli al meglio) e carboidrati.
Ma torniamo al lupo... Un lupo che si procaccia il cibo in natura, si nutre di carne e interiora, quindi di origine animale, mentre la sua fonte naturale di vegetali (carboidrati) sono i contenuti di stomaco e intestino della preda. Sono d'accordo che ci sia stato un po' di adattamento, e che nella loro dieta sia stata introdotta una quantità maggiore di carboidrati, ma se anni di evoluzione avessero portato il cane ad adattarsi ad una vita priva di carne, si sarebbe modificata anche la loro dentizione. Ma vi spiego meglio con una foto:

arcate dentarie

Questa che vedete è a tutti gli effetti la dentatura di un cane (e di un lupo). Come potete osservare, dopo anni di evoluzione, il cane possiede ancora incisivi per incidere la carne, canini per strapparla e premolari e molari per triturarla. Inoltre, negli anni, non si sono persi i cosiddetti denti ferini, ovvero gli ultimi premolari superiori e i primi molari inferiori (hanno dimensioni maggiori), che, chiudendo "a cesoia", servono a lacerare la carne (avete mai provato a lasciarci un dito in mezzo?).
Se i cani fossero così adattati, nella loro dentizione non sarebbero più necessari canini (come nel cavallo che con gli anni li ha persi e sono presenti solo alcune volte nel maschio) e denti ferini e la loro dentizione sarebbe molto più simile a quella di un erbivoro.

Tornando il discorso etico, è davvero un comportamento egoistico , a mio riguardo, quello di imporre un'alimentazione del tutto contro natura al nostro amico a quattro zampe.
Mi è capitato di sentire "come la carne fa male a noi, fa male anche a loro" oppure "sto provando a far passare al vegetale sia cane che gatto, Fido con un po' di difficoltà ce l'ha fatta, ma Fuffi ha ancora molti problemi nell'accettarlo" o ancora "prendo i bastoncini colorati (di ossa e pelle tritate) perché polmoni e nasi vanno contro la mia scelta etica"...mi sembra che oltre all'egoismo, questo comportamento rechi con se anche un po' di ignoranza, data da tutte le trovate commerciali che stanno uscendo in questo periodo.
La scelta vegetariana dev'essere una scelta etica presa per se stessi, con le proprie motivazioni e non imposta a terzi!

Bene, dopo questo post avrete sicuramente capito che le crocchette vegetali non mi piacciono per niente, e possono esser prodotte anche dalla marca migliore al mondo, ma alla mia pelosa continuerò a somministrare un'alimentazione adeguata e rispettosa del suo essere carnivora.
Fatemi sapere nei commenti cosa ne pensate a riguardo!
ciotola cocker
Buon appetito da Shaira!

Vi lascio con un bacione, e oggi dopo lezione tornerò a lavorare all'altro post!

0 commenti:

Posta un commento